I nidi di rondine alla robiola e porcini sono una rivisitazione di un classico piatto romagnolo. La ricetta classica nel ripieno non prevede la robiola, che a mio parere ci stà d’incanto, ma “solamente” prosciutto funghi e fontina o mozzarella, il tutto farcito con abbondante besciamella, alcune versioni prevedono anche l’uso della salsa di pomodoro o del ragù di carne. Un piatto goloso e di sicuro effetto, ottimo per essere servito durante le festività o per il pranzo della domenica.

Questa ricetta la potete trovare anche nel nuovo numero di Taste&More, assieme ad un’idea vegetariana per una ricca pasta al forno realizzata da Mary Pellegrino. A fine post cliccando sulla copertina potrete sfogliare il num. 23 di Taste&More.

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

Stampa ricetta
5 da 1 voto

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

Preparazione2 h
Cottura40 min
Tempo totale2 h 40 min
Porzioni: 6
Chef: Tiziana

Ingredienti

  • Per la pasta
  • 300 g di farina 00
  • 3 uova
  • Per il ripieno
  • 300 g di robiola
  • 250 g di prosciutto cotto
  • 300 g di funghi champignon al netto
  • 300 g di funghi porcini al netto
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • Per la besciamella
  • 800 g di latte intero
  • 80 g di burro
  • 50 g di farina 00
  • noce moscata
  • sale

Istruzioni

  • Per la besciamella, fate scaldare il latte, in un largo tegame mettete il burro a pezzi e fatelo sciogliere. Aggiungete la farina e mescolate con una frusta, unite il latte a filo sempre mescolando. Completate con abbondante noce moscata e regolate di sale.
  • Cuocete a fiamma bassa sempre mescolando fino a quando la besciamella sarà densa.
  • Pulite i funghi con un panno umido per eliminare la terra, mondateli, pesate il quantitativo necessario e tagliateli a rondelle. In una padella fate scaldare dell’olio extravergine d’oliva, mettete gli spicchi di aglio interi ed i funghi, fate cuocere qualche minuto e allungate con una tazza di acqua, regolate di sale e proseguite la cottura per circa 30 minuti, eliminate l’aglio.
  • In una ciotola lavorate la robiola con il parmigiano reggiano grattuggiato e 8 cucchiai abbondanti di besciamella.
  • Preparate la pasta lavorando la farina con le uova fino a formare un panetto liscio. Fate riposare la pasta coperta per 30 minuti poi stendetela sottile.
  • Dividete la sfoglia ottenuta in tre strisce e a loro volta dividetele in due pezzi. Fate bollire abbondante acqua salata e cuocete 3-4 minuti i pezzi di pasta due per volta.
  • Scolateli e stendeteli man mano su un canovaccio pulito, tamponate in modo da asciugare la pasta. Stendete uno strato di crema di robiola su ogni pezzo di pasta lasciando un bordo di 1 centimetro tutto attorno.
  • Fate un secondo strato con i funghi e un terzo con il prosciutto. Arrotolate la pasta e tagliate dei pezzi di circa 4 centimetri. Ricoprite il fondo di una teglia con uno strato abbondante di besciamella e disponete i nidi di rondine uno affianco all’altro.
  • Completate con la rimanente besciamella facendola colare tra i nidi.
  • Scaldate il forno impostato con la funzione cottura tradizionale statica a 180°C, cuocete 40 minuti, gli ultimi 15 minuti modificate la modalità di cottura impostando la funzione riscaldamento dal basso.

 

RICETTA REALIZZATA CON FORNO TOUCH 60 SMALVIC

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

NIDI DI RONDINE CON ROBIOLA E PORCINI

image_pdfimage_print